Ehi tu, delusa

Correva l’anno 1993. Ero un pargolo carino e coccoloso e davo calci alle signore al mini-market sotto casa (se mi stai leggendo, scusami). I socialisti si avviavano all’estinzione e io, ignaro dei grandi cambiamenti politici in atto, iniziavo la mia carriera scolastica – che di questo passo non avrà mai fine, un po’ come i democristiani.

Continue reading Ehi tu, delusa